•  
  •  
  •  
  •  

Domenica 2 Aprile ore 16:00
Auditorium "Cesare Golfari" - GALBIATE (LC)
“INSIEME CON LA MUSICA" edizione 2016/'17 - Fisarmonica e Pianoforte
Gianni Fassetta e Donato Giupponi


 

  • DITA VERTIGINOSE

Franz Schubert (1797-1828)
Marcia Militare op.51-D 733
allegro vivace, trio, tempo I

Mateo Albéniz (1775-1831)
Sonata in re - fisarmonica sola

Adamo Volpi (1911-1980)
Divertimento n°1: presto

Antonín Leopold Dvořák (1841-1904)
Danza Slava VIII: presto

Bela Bartok (1881-1945)
Rumanische Volkstanze    
Der tanz mit dem Stabe (la danza con il bastone)
Bràul (cintura)
Der stampfer (sul posto)
Tanz aus Butschùm (la danza del corno di montagna)
Rumanische Polka (polka Rumena)
Schnell Tanz (danza veloce) - pianoforte solo

Bernhard Molique (1802-1869)
Sorrow-Trauer: allegro (leindenschaftlich) - op.61 n°4
Prayer-Gebet: adagio - op.61 n°5
Bolero: allegro moderato - op.61 n°1

Nino Rota (1911-1979)
theme from "Il Gattopardo": Valzer del commiato

Astor Piazzolla (1921-1992)
Libertango, molto allegro
Oblivion, lentamente

Ennio Morricone (1928)
theme from “Nuovo Cinema Paradiso”: adagio

Gianni Fassetta - Inizia lo studio della fisarmonica all’età di sei anni con il maestro Elio Boschello di Venezia, distinguendosi giovanissimo per spontaneità tecnica, facilità interpretativa e fervida musicalità.

Ha seguito i corsi di perfezionamento con i maestri Friedrikh Lips e Wladimir Zubintskj.

Divenuto ben presto un virtuoso della fisarmonica, si è mosso da protagonista nelle tante manifestazioni di ogni genere e livello, di cui è ricco il suo straordinario curriculum.

Classificatosi al primo posto in quindici concorsi nazionali e internazionali, ha partecipato a registrazioni Rai Tv, reti regionali e straniere.

Partecipa nel 1983, a Roma, al Convegno-Esecuzione alla presenza del Ministro della pubblica Istruzione, Franca Falcucci, e di quattordici direttori dei Conservatori di Musica italiani per l’inserimento della fisarmonica nei conservatori di musica di stato.      

Svolge intensa attività concertistica in Italia (Sala “Nervi” in Vaticano alla presenza di papa Giovanni Paolo II; Festival dei Due Mondi di Spoleto; Aula Magna Università La Sapienza a Roma;  Giardini Reali a Torino; Teatro Goldoni a Venezia; Teatro Eden a Napoli; Auditorium Parco della Musica di Roma; Villa Pamphili di Roma, Villa Rufolo al Ravello Festival; Teatro Petrella di Longiano; Estate Musicale di Villa Manin di Passariano, Udine) e all’estero (Argentina, Austria, Canada, Francia, Germania, Pakistan, Portogallo, Repubblica Ceca, Romania, Slovenia, Spagna, Svezia, Svizzera e Ungheria).

Da sottolineare la tournée in Argentina nel novembre 2001 dove si è esibito anche al Teatro Colòn di Buenos Aires in presenza di Laura Escalada Piazzolla; quest’ultima, concorde con la critica, lo ha collocato tra i migliori interpreti di Astor Piazzolla.

Si dedica anche a concerti per fisarmonica solista e orchestra ed è molto attivo nel settore della musica cameristica. Suona in duo con il prestigioso violinista Glauco Bertagnin.

È il fisarmonicista del Piazzollandotrio (vincitore del Concorso Internazionale “Amadeus” 2000) e del Remo Anzovino Trio con il quale sta ottenendo grandi consensi in prestigiosi festivals internazionali (Umbria Jazz Winter, Napoli Jazz Festival, 64ª Mostra del Cinema di Venezia, Abazia di Sesto al Reghena, Feltrinelli di Roma, Auditorium Demetrio Stratos Milano, European Jazz Expo di Cagliari, Teatro Masini di Faenza, Norapolis Festival di Metz in Francia, Festival Sete Sois Sete Luas a Lisbona).       

Particolare interesse suscita il duo con il flautista Yuri Ciccarese, formazione che ha al suo attivo numerosi concerti in importanti rassegne e festivals in Italia e all’estero con larghi consensi di pubblico e critica.

Dal luglio 2009 suona con il premio Oscar Nicola Piovani nel progetto “EPTA”, suite in sette movimenti per sette strumenti.
 
Collabora con compagnie teatrali, scrittori e poeti (tra questi lo scrittore Pino Roveredo, premio Campiello 2005 e il poeta Pierluigi Cappello, Premio Viareggio 2010).

Nel 1999 è uscito il cd “Evocazioni” con musiche proprie su testi del poeta Giuseppe Malattia della Vallata (Premio Letterario Internazionale); nel 2002 il cd “Reflejo”, opera monografica sulla produzione di Astor Piazzolla e successivamente con il compositore Remo Anzovino ha collaborato nella realizzazione dei cd “Dispari” (2004), “Nanook” (2006), “Tabù” (2008) e “Igloo” (2010).

Ha partecipato alla realizzazione della colonna sonora del film “Vajont” di Renzo Martinelli, componendo due brani per fisarmonica e quartetto d’archi, ora editi dalla casa discografica Sugar Music di Milano.

È docente dall’anno accademico 2004/2005 presso il Conservatorio Statale di musica “J. Tomadini” di Udine per i corsi triennali e biennali.